Corrado Gai Surregailismo

Surregailismo,

un termine inedito e coniato dallo stesso artista proprio per evidenziare quanto la sua pittura sia autentica ed originale, quanto la sua cifra stilistica, il suo codice linguistico ed espressivo siano unici e singolari.

 

Un dipinto di Corrado Gai lo si riconosce tra mille per il suo colore, la sua materia, per le ferite e le lacerazioni, per il gesto deciso e personale, per quella particolare sintesi espositiva che riesce ad unire insieme, in una sola espressione, Surrealismo ed Espressionismo, Realismo sociale ed Esistenzialismo.

 

Il tutto senza forzature, ma in modo assolutamente libero ed istintivo, lontano da ogni condizionamento accademico o intellettuale, da ogni cerebralismo o artificiale impostazione.

 

Perché Corrado Gai riesce sempre ad essere se stesso, a vincere le paure delle convenzioni, a porre sulla tela, con determinazione e coraggio, tutto ciò che sente e avverte come messaggio urgente e di comune utilità.

 

Con questo artista sembra davvero nascere una nuova pittura.

 

Nuova per la straordinaria capacità di collegare insieme avanguardie storiche e attuali problematiche, nuova nell’espressione stilistica dove gesto e materia vincono sulla tradizione proponendo un linguaggio vivo e moderno, contemporaneo nel “sentire” e nell’uso equilibrato dei materiali e ancora, nuova negli scopi e negli obiettivi, rivolti all’uomo di oggi, alla società dei nostri travagliati giorni sempre più preda del consumismo sfrenato e della globalizzazione selvaggia, senza punti di riferimento stabili, senza ancoraggi forti e valori veramente universali.

 

In questa realtà “in bilico” l’arte di Corrado Gai, nella sua crudezza e verità, si pone come denuncia e allo stesso tempo proposta di valori e verità alternative e l’artista livornese, benché giovane, sembra veramente levarsi ad artefice e caposcuola di una diversa e più autentica espressione che, con sempre maggiore forza e convinzione, propone alle nuove generazioni un deciso cambiamento di rotta, quasi un ritorno alle origini e a quella semplicità di vita capace di credere ancora alle emozioni e ai sentimenti, all’uomo e alle sue potenzialità, alla bellezza della natura e alla leggerezza sconfinata della poesia.

 

” dal Libro Il Surregailismo di Corrado Gai Nuova espressione e nuovo linguaggio per l’uomo contemporaneo Vol. 1 ”

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...